Ciao Marco

Ciao Marco, oggi hai deciso di portare avanti un’altra ennesima battaglia, probabilmente quella più difficile, quella dell’eredità del tuo immenso tesoro politico. Ora che il tuo corpo non può più sostenere le tue battaglie, lasci ai tuoi “figli” il compito di portarle avanti. Di insegnamenti ne hai lasciati tanti, forse anche troppi perchè una sola generazione li possa portare avanti. … Continua a leggere

Discorso di Renzi al Senato della Repubblica

Inutile dire che l’ascesa di Renzi nella politica italiana suscita interesse nei consumatori di politica italiana. Le modalità e le forme al momento sembrano assai discutibili, come le scelte che sin dall’inizio lo hanno contraddistinto. Conoscendo il nostro Paese difficilmente riuscirà a realizzare neppur la minima parte di quello che ha dichiarato nel discorso di fiducia. La verve comunicativa non … Continua a leggere

Renzi e l’Italia che cambia

Matteo Renzi, Segretario del PD.

Per quasi due anni la voce di questo blog si è spenta. La crisi economica ha colpito anche il blogger che ha dovuto distogliere le sue attenzioni dalla passione politica. Nel frattempo in Italia tutto cambia, per poi accorgersi che non cambia assolutamente nulla. Mi sembrava opportuno poter riprendere il filo del discorso dal fatto politicamente più rilevante degli ultimi … Continua a leggere

Sosteniamo le battaglie radicali

L’agenda della politica si infittisce di temi su cui i radicali hanno lottato e lottano spesso da soli: giustizia, finanziamento dei partiti, legge elettorale, liberalizzazioni, mercato del lavoro. È ancora assente, però, l’analisi del come sia stato possibile che il nostro Paese abbia costantemente perso le occasioni di riforma offerte per trent’anni dai referendum radicali. Anche di questo si è … Continua a leggere

Emma Bonino: “I doveri della libertà”

  Da qualche giorno è in distribuzione nelle librerie “I doveri della libertà”, libro-intervista con Emma Bonino, curata dalla giornalista Giovanna Casadio (Laterza, pagg.157, 12 euro). Il libro è strutturato in nove capitoli: “Senza Stato di diritto, non ci sono diritti”; “Larning by doing: imparare facendo”; “La caricatura della libertà: tra pubblici divieti e licenze private”; “Dov’è l’Europa”; “Il mercato, … Continua a leggere

La dis-informazione italiana

La dis-informazione italiana ha come al solito compiuto il suo compito servile nei confronti del padrone, oggi di sinistra domani nuovamente di destra. I radicali sono stati dipinti come irresponsabili e peggio come sodali del cavaliere, mentre chi da vent’anni fa accordi con il cavaliere (legge elettorale, conflitto d’interesse, ecc. ecc…) aveva trovato l’idea originale e costruttiva dell’aventino.  La povertà … Continua a leggere

Lavoro precario

Cari amici in Italia,  Quasi 4 milioni di lavoratori precari in Italia faticano a costruirsi un futuro, e oraBerlusconi vuole approvare nuove misure per facilitare i licenziamenti, trasferendo così il peso della crisi economica sui più deboli. Ci rimangono 24 ore per far sì che l’Unione europea fermi questo nuovo attacco ai nostri diritti: firma la petizione!  Il nostro Parlamento sta per approvare … Continua a leggere

PRESIDENTE GIORGIO NAPOLITANO

Un abisso separa la realtà carceraria di oggi dal dettato costituzionale     29-07-2011 Quello che segue è il testo dell’intervento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Convegno “Giustizia! In nome della Legge e del Popolo sovrano” in corso alla sala Zuccari del Senato. Questo incontro ha un’ispirazione e un’impronta che lo rendono diverso da altri tradizionalmente rivolti, per … Continua a leggere

La nonviolenza da Thoreau a Pannella

  Si può approvare o meno, si può sostenere o meno l’iniziativa nonviolenta che Marco Pannella ha in corso, ma dal mio punto di vista ritengo essenziale interrogarsi anche sulle ragioni teoriche – cioè di vera e propria teoria politica – che la sorreggono. Con immediatezza pragmatica, Pannella ama richiamarsi al Sathyagraha gandhiano. Il richiamo è efficace, non mi appare … Continua a leggere

Blitz radicale

    Ciao, la scorsa notte romana è stata illuminata da un blitz radicale che si è svolto tra la sede Rai, il carcere di Regina Coeli e il Ministero della Giustizia, prima di essere interrotto dalle forze dell’ordine .Un bus rosso a due piani, con a bordo dirigenti, parlamentari e militanti radicali insieme ai familiari dei detenuti, ha attraversato le vie … Continua a leggere